Premio della Nonviolenza

Promotori

PREMIO DELLA NONVIOLENZA 2016
V EDIZIONE

Volendo dare risalto alla Giornata Internazionale della Nonviolenza celebrata il 2 ottobre 2016, presentiamo un progetto di coinvolgimento attivo della cittadinanza che culminerà con il Premio della Nonviolenza - V edizione.

FINALITÀ DEL PREMIO
Promuovere, stimolare e sviluppare progetti e azioni nonviolente con particolare riguardo ai giovani.
Formare, educare e incoraggiare i giovani all’azione nonviolenta.
Diffondere, divulgare e promulgare le azioni e i progetti nonviolenti attraverso tutti i canali mediatici (TV, Radio, Web, stampa).
Coinvolgere, aiutare e seguire progetti di scuole, associazioni e singoli.
L’intento di tale premio è di far riflettere la cittadinanza sulle tematiche della nonviolenza, della solidarietà e della pace, riempiendo di significato culturale questi ideali e facendo in modo che la nonviolenza diventi una pratica comune nella risoluzione dei conflitti, dando particolare rilievo alla data del 2 ottobre individuata dall’Assemblea dell'ONU come Giornata Internazionale della Nonviolenza.

La Nonviolenza prende la scena!

Comunicato 3 marzo 2017

Premio Nazionale della Nonviolenza – V Edizione

Premiato l'Istituto "Mons. Antonio Bello" di Molfetta (BA)


Oggi, nella Sala del Consiglio Municipale di Roma VIII sono stati presentati i finalisti del percorso del Premio della Nonviolenza. A fare gli onori di casa il Presidente del Consiglio Municipale Enrico Lupardini, che ha dato il suo saluto ai promotori e ai presenti.

Vincitori del Premio della Nonviolenza 2016 - V Edizioneclicca qui per la foto in alta risoluzione

Vincitore assoluto è risultato il filmato sul fair-play nel calcio presentato dall’Istituto Monsignor Antonio Bello di Molfetta, che si è aggiudicato anche il riconoscimento per la sezione Action Scuole. A ricevere la coppa e la targa la dirigente scolastica Maria Rosaria Pugliese e una bella delegazione dei ragazzi accompagnati dai professori Modesti e Porta. Il Video di questi ragazzi è stato prodotto per il Concorso Vivere da Sportivi III edizione ma non era arrivato tra i finalisti del Video-Festival 2016.

Grazie alla partnership con l’Associazione Vivere da Sportivi, però, che dà la possibilità agli elaborati che riceve di essere condivisi perché, come dice il Presidente Monica Promontorio: “La nostra mission è quella di veicolare il più possibile i video dei ragazzi, anche al di fuori del Video-Festival e del concorso, perché il loro messaggio così diretto e incisivo può davvero risvegliare il senso di coscienza civica e colpire tutti, i loro coetanei, gli adulti, l’opinione pubblica per la creazione di una società più civile, equa e sostenibile. Non è il primo premio che il video di questi ragazzi riceve, già è stato premiato a Milano, attraverso la giuria popolare di Vivere da Sportivi, durante la XXXIV edizione di FICTS – Festival Internazionale della Cinematografia Sportiva e oggi siamo tutti qui insieme per sostenere e condividere i valori e le finalità del Premio della NONVIOLENZA”

Soddisfatti i promotori, le Associazioni Internazionali Mondo Senza Guerre e Senza Violenza e Greenpeace, che hanno subito rilanciato ai presenti e alle scuole di tutta Italia la VI edizione 2017, che avrà la sua naturale conclusione il prossimo 2 ottobre, Giornata Internazionale della Nonviolenza.

Nel corso dell’evento la cantautrice per la Pace e la Nonviolenza Agnese Ginocchio ha presentato per la prima volta un suo brano inedito intitolato “Uomini Veri”. La canzone dedicata agli esempi illuminanti della Nonviolenza riprende, nel ritornello, le parole di Martin Luther King: "Abbiamo imparato a volare come gli uccelli, a nuotare come i pesci, ma non abbiamo imparato l'arte di vivere come fratelli".

“La nonviolenza è uno dei principi fondamentali sui quali - afferma Alessandro Giannì, responsabile nazionale delle Campagne di Greenpeace - la nostra associazione basa la sua attività. La polarizzazione delle nostre società, messe in crisi anche da crescenti conflitti per risorse sempre più scarse perché sovrasfruttate o degradate dall'impatto delle attività umane, rischia di generare un'incontrollabile spirale di violenza. Per questo, oggi più che mai, il principio della nonviolenza è rilevante: per affrontare, non per nascondere, i conflitti."

La Nonviolenza deve divenire – sottolinea Cristiano Chiesa-Bini ideatore del Premio e Presidente della sede romana di Mondo senza Guerre e senza Violenza – un vero stile di vita, che dia direzione all’agire umano. Il modello di questa società è la violenza in tutte le sue forme, è perciò necessario acquisire e formare i giovani a una certa coerenza tra il pensare, il sentire e l’agire trattando gli altri come vorremmo essere trattati”.  Solo così si potrà contribuire alla costruzione di una società più solidale che si incammini verso una Nazione Umana Universale”.

Guarda la galleria di tutte le foto della cerimonia di premiazione.

Comitato Promotore Premio della Nonviolenza
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
info-line 347/7887462
www.premiodellanonviolenza.it
facebook.com/premiodellanonviolenza.it

Login Form

Direttiva 2002/58/CE e consenso per l'uso dei cookie

Direttiva 2002/58/CE e consenso per l'uso dei cookie

Questo sito web utilizza i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questo tipo di cookie sul vostro dispositivo.

Visualizza i documenti della direttiva 2002/58/CE per il consenso per l'uso dei cookie

Hai rifiutato i cookie. Questa decisione può essere cambiata.

Hai accettato che i cookie siano collocati sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere cambiata.